Isole Azzorre

Destinazione: Portogallo

Tipo Vacanza: Trekking e viaggi naturalistici

Periodo: Maggio - Novembre 2019

Durata: 11 Giorni e 10 Notti

Scarica Allegato

AZZORRE - 11 giorni 10 notti

Un arcipelago formato da 9 isole abitate ed 8 disabitate, tutte di origine vulcanica, a 1400 km dalle coste del Portogallo, nell'Oceano Atlantico.

Sao Miguel / Terceira / Faial / Pico 

 

Valido al 20.06.2019, pubblicato il 14.02.2019

Informazioni Generali

Documentazione necessaria per l’ingresso nel Paese
Passaporto/carta d’identità valida per l’espatrio.   E’ necessario viaggiare con uno dei due documenti in corso di validità. Il Paese fa parte dell’UE ed aderisce all’accordo di Schengen.
Qualora in possesso di una carta d’identità valida per l’espatrio rinnovata, si prenda visione dell’Approfondimento “Prima di partire – documenti per viaggi all’estero” sulla home page di questo sito. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare l’Approfondimento: “Prima di partire - documenti per viaggi all’estero di minori” .

Visto d’ingresso: non necessario


Informazioni fornite dal sito www.viaggiaresicuri.it - Ministero degli Affari Esteri.
Relativamente alle informazioni presenti in questa sezione, i singoli viaggiatori sono naturalmente i soli responsabili della decisione di intraprendere il viaggio e delle eventuali conseguenze negative che ne dovessero derivare.

Valido al 20.06.2019, pubblicato il 14.02.2019

Sicurezza

•    Indicazioni generali, ordine pubblico, criminalità
Non si segnalano al momento particolari criticità in relazione all’ordine pubblico. 
Considerata la frequenza di borseggi e furti, si raccomanda di prestare particolare attenzione nelle aree di seguito indicate:   
Lisbona: principali zone turistiche (in particolare Belém, Baixa, Alfama, Castelo, Bairro Alto e Chiado) così come sui mezzi di trasporto pubblico più frequentati (metropolitana, autobus e tram, in particolare n. 28 e 15);
Oporto: Ponte Dom Luís I, stazione della metropolitana Trindade, Rua Santa Catarina, linea Eletrico (tram) e Ribeira;
Algarve: nel periodo estivo, principali località turistiche e città.

•    Rischio terrorismo
Il terrorismo rappresenta una minaccia globale. Nessun Paese può essere considerato completamente esente dal rischio di episodi ricollegabili a tale fenomeno.
Le Autorità portoghesi hanno rafforzato le misure di sicurezza a tutela di potenziali obiettivi sensibili come aeroporti, stazioni ferroviarie, ecc.
Si raccomanda di esercitare particolare cautela in luoghi affollati, e di attenersi scrupolosamente alle eventuali indicazioni di sicurezza impartite dalle Autorità locali.

•    Rischi ambientali e calamità naturali
Gli incendi forestali, molto frequenti durante i mesi estivi, sono altamente pericolosi ed imprevedibili. Si prega di fare attenzione nelle zone boschive. In Portogallo provocare un incendio forestale è considerato un reato penale anche qualora non sia intenzionale. 
Per segnalare un incendio o richiedere assistenza medica urgente, si prega di chiamare il Numero di Emergenza Europeo – 112.
Per informazioni sul pericolo di incendi forestali, si prega di consultare il sito dell’Istituto Portoghese di Meteorologia:
http://www.ipma.pt/pt/ambiente/risco.incendio/#. (mappa interattiva in
portoghese)
Per informazioni in tempo reale sullo stato degli incendi forestali, consultare il sito dell’Autorità di Protezione Civile:
http://www.prociv.pt/en-us/SITUACAOOPERACIONAL/Pages/default.aspx?cID=15

•    Avvertenze
Si raccomanda ai connazionali di:
- registrare i dati del proprio viaggio sul portale DOVESIAMONELMONDO;
- fare attenzione in quanto borseggi, scippi e furti - nelle auto e negli appartamenti affittati a turisti - sono frequenti nelle principali zone turistiche e possono talvolta accompagnarsi ad episodi violenti. Sporgere denuncia alle locali autorità di polizia nel caso si subisca un furto.
Esiste un Dipartimento della Polizia chiamato "Polícia de Segurança Pública – Comando Metropolitano de Lisboa, Esquadra de Turismo” (Stazione di Polizia Turistica) a cui i turisti vittime di furti o borseggi si possono rivolgere per ottenere assistenza anche nella propria lingua.  A Lisbona, il servizio e’ attivo presso Palácio Foz in Praça dos Restauradores (Tel. +351 21 342 16 23). Ad Oporto, il servizio e’ attivo presso Rua Clube Fenianos 11 (Tel. +351  22 20818 33);
- portare con sé copia dei propri documenti e titoli di viaggio, conservando gli originali in luoghi custoditi (albergo etc.);
- non conservare nello stesso posto documenti e denaro;
- non lasciare incustoditi i propri effetti personali e fare attenzione a possibili tecniche di distrazione utilizzate da malintenzionati;
- esercitare particolare cautela nella guida di veicoli: la guida, soprattutto nei grandi centri urbani, richiede molta attenzione ed il rigoroso rispetto della segnaletica stradale (anche orizzontale). Il nuovo codice della strada prevede per i non residenti il pagamento immediato di multe, pena il temporaneo sequestro dell'autovettura.


•    Normative locali rilevanti
Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga: affine alla normativa italiana.
E’ in crescita il consumo di stupefacenti nelle aree urbane e turistiche del Paese con conseguente processo ed eventuale arresto di stranieri per spaccio di sostanze stupefacenti.
In questi casi, i processi hanno un andamento molto lento e comportano lunghi periodi di detenzione preventiva.
Normativa prevista per abusi sessuali o violenze contro minori: simile alla normativa italiana.
Va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) secondo la legge italiana vengono perseguiti al rientro in Italia.
In caso di problemi con le autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare l'Ambasciata o il Consolato italiano presente nel Paese per la necessaria assistenza.

Informazioni fornite dal sito www.viaggiaresicuri.it - Ministero degli Affari Esteri.
Relativamente alle informazioni presenti in questa sezione, i singoli viaggiatori sono naturalmente i soli responsabili della decisione di intraprendere il viaggio e delle eventuali conseguenze negative che ne dovessero derivare.

Valido al 20.06.2019, pubblicato il 14.02.2019

Situazione sanitaria

•    Strutture Sanitarie
Situazione sanitaria buona in tutto il Paese.
I cittadini italiani che si recano temporaneamente per studio, turismo, affari o lavoro nel Paese possono ricevere le cure mediche necessarie previste dall'assistenza sanitaria pubblica locale, se in possesso della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM) detta Tessera Sanitaria. La TEAM sostituisce i precedenti modelli E110, E111, E119 ed E128. Coloro che non l'avessero ancora ricevuta possono rivolgersi alla propria ASL e richiedere il "Certificato sostitutivo provvisorio".

•    Malattie presenti

Non sono al momento segnalati fenomeni sanitari o epidemie di particolare rilievo.

•    Avvertenze
Si consiglia di stipulare prima della partenza una polizza assicurativa che preveda la copertura delle spese mediche e l’eventuale rimpatrio aereo sanitario (o il trasferimento in altro Paese) del paziente.

•    Vaccinazioni obbligatorie
Nessuna

Informazioni fornite dal sito www.viaggiaresicuri.it - Ministero degli Affari Esteri.
Relativamente alle informazioni presenti in questa sezione, i singoli viaggiatori sono naturalmente i soli responsabili della decisione di intraprendere il viaggio e delle eventuali conseguenze negative che ne dovessero derivare.

Valido al 20.06.2019, pubblicato il 14.02.2019

Viabilita

Patente
Italiana.

Assicurazione auto
L'assicurazione italiana è valida anche in Portogallo.

Delega a condurre

Si ricorda a chi guida all'estero una vettura non propria, che è consigliabile avere una delega a condurre del proprietario con firma autenticata.

Norme di guida

Senso di marcia: guida a destra, sorpasso a sinistra. I tram si superano solo quando c'è uno spazio apposito per la salita e discesa dei viaggiatori.

Tasso alcolemico
Limite consentito: 0,05%. Il limite consentito per chi guida da meno di 3 anni e per gli autisti di professione è 0.02%.
Il test alcolemico può essere effettuato su conducenti presi a caso e a seguito di un incidente che coinvolge conducenti e pedoni.
Il conducente che rifiuti di sottoporsi al test alcolemico deve sottoporsi ad un prelievo di sangue: se il test risulta positivo la polizia vieta la guida per 12 ore a meno di esito negativo di un secondo test.

Equipaggiamento obbligatorio

Dispositivi di sicurezza
L'uso delle cinture di sicurezza è obbligatorio per tutti i passeggeri.
I minori di 12 anni e di statura inferiore a m 1,35 devono viaggiare sui sedili posteriori con un sistema di ritenuta omologato e adeguato alla loro taglia; un minore di 3 anni può viaggiare sul sedile anteriore purché sia posto in un seggiolino rivolto verso l'interno e con l'airbag disattivato.
Il conducente e il passeggero di un veicolo a motore a due ruote devono obbligatoriamente portare un casco di protezione.
Un bambino minore di 7 anni non può viaggiare su una motocicletta.

Luci
L'uso dei fari anabbaglianti è obbligatorio per i motocicli di giorno e di notte.
Tutti gli altri motoveicoli debbono accendere i fari anabbaglianti in condizioni di scarsa visibilità, di notte e nei tunnel.

Triangolo: i veicoli devono usare il triangolo quando il veicolo fermo o gli ostacoli sulla strada non sono visibili da una distanza minima di 100 metri di giorno e di notte, a meno che l'illuminazione non ne consenta la visibilità.Il triangolo deve essere posto almeno a 30 metri dal veicolo fermo o dall'ostacolo e deve essere visibile da almeno 100 metri.
Le luci d'emergenza devono essere usate per segnalare pericoli, come nelle code o quando c'è poca visibilità oppure durante un soccorso stradale.

Gilet di sicurezza
: il guidatore di un veicolo immatricolato in Portogallo deve obbligatoriamente indossare un gilet retroriflettente quando scende dal veicolo immobilizzato sulla carreggiata o sul bordo della strada e in tutti i casi in cui occorre utilizzare il triangolo. Il gilet non è obbligatorio a bordo dei veicoli con targa straniera ma è consigliato.

Rete autostradale
Le autostrade sono a pagamento. Il pedaggio si paga in contanti oppure con carta di credito.

Informazioni fornite dal sito www.viaggiaresicuri.it - Ministero degli Affari Esteri.
Relativamente alle informazioni presenti in questa sezione, i singoli viaggiatori sono naturalmente i soli responsabili della decisione di intraprendere il viaggio e delle eventuali conseguenze negative che ne dovessero derivare.

Richiesta Informazioni