MALDIVE BRAVO ALIMATHA'

Destinazione: Maldive

Tipo Vacanza: Vacanze Mare

Periodo: Dicembre 2017

Durata: 9 Giorni e 7 Notti

La Nostra Proposta

Scarica Allegato

 Prende il nome dall’isola su cui si estende per intero, all’interno dell’atollo di Vaavu, in mezzo all’Oceano Indiano. Il segreto è saper rendere l’ospitalità allo stesso tempo discreta, ma perfetta come sempre, perché è quasi superfluo specificare che a dominare è la natura, a partire dalla bellissima barriera corallina che si può ammirare con impareggiabili escursioni. Villaggio Bravo Alpitour - Gattinoni

 

Valido al 16.01.2018, pubblicato il 22.08.2017

Informazioni Generali

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA ALL’INGRESSO NEL PAESE

Passaporto: necessario
, la cui validità residua deve essere di sei mesi.
Dal 5 gennaio 2016,  per poter entrare nel Paese, è necessario il possesso di un passaporto elettronico. Si intende per “passaporto elettronico” il libretto dotato di microprocessore.

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare l’Approfondimento “Prima di partire - documenti per viaggi all’estero di minori” sulla home page di questo sito.

Visto d’ingresso:
obbligatorio. Il visto turistico di trenta giorni è concesso direttamente in aeroporto al momento dell’ingresso nel Paese. Il visto può essere esteso per ulteriori sessanta giorni per un totale di novanta giorni; è richiesta la compilazione di un modulo prestampato e due foto tessera da presentare all’Autorità locale Ufficio Immigrazione entro i 30 giorni dall’arrivo. Per ottenere il visto d’ingresso (in caso di viaggi non organizzati da tour operator) è richiesta una prenotazione confermata presso una delle strutture alberghiere.
Si ricorda che è severamente vietato lavorare senza il necessario permesso di lavoro.

Certificato di vaccinazione: nessuno. Il certificato di vaccinazione  contro la febbre gialla è obbligatorio per i viaggiatori provenienti dai Paesi a rischio di trasmissione della malattia.

Formalità valutarie e doganali:
nessuna. Si consiglia di portare con sé dollari USA. L’euro è comunque accettato nei villaggi turistici e negli alberghi. Le carte di credito più utilizzate sono: Visa e Master Card; in alcuni luoghi sono anche accettate American Express, JCB, Diners Club ed Euro Card.

Divieto di importazione: la legislazione islamica vigente proibisce tassativamente l’importazione di: stupefacenti (anche in piccolissime quantità), alcolici, materiale pornografico, immagini sacre e prodotti di carne suina.

Divieto di esportazione:
sono proibite le esportazioni di coralli, conchiglie, oggetti in tartaruga, pesci ed animali.

Viaggiatori con animali (cani e gatti): è proibito introdurre cani nel Paese.

Informazioni fornite dal sito www.viaggiaresicuri.it - Ministero degli Affari Esteri.
Relativamente alle informazioni presenti in questa sezione, i singoli viaggiatori sono naturalmente i soli responsabili della decisione di intraprendere il viaggio e delle eventuali conseguenze negative che ne dovessero derivare.

Valido al 16.01.2018, pubblicato il 22.08.2017

Sicurezza

INDICAZIONI GENERALI
Il Paese condivide con il resto del mondo la crescente esposizione al rischio del terrorismo internazionale.
Il permanere di una situazione di instabilità politica ha dato luogo nell’ultimo anno a crescenti tensioni tra le forze politiche, sfociate in numerose manifestazioni di protesta nelle vie della capitale Malé, che hanno a volte assunto carattere violento.
Si sono registrati casi di provvedimenti di espulsione contro cittadini stranieri fermati in prossimità di manifestazioni politiche.
Dal momento che  l'aeroporto internazionale delle Maldive si trova sull'isola di Hulhule, separata dalla Capitale Malé e che i  trasferimenti da e per l’aeroporto verso le isole di destinazione turistica non comportano alcuna sosta sull’isola di Malé, si raccomanda di evitare i viaggi non strettamente necessari verso la capitale.
Si ricorda in proposito che, in caso di visita nella Capitale, cosi’ come di permanenza presso Guest Houses sulle isole abitate dai locali, occorre esercitare la massima attenzione nel seguire usi e costumi locali. E’ in particolare di fondamentale importanza il rispetto delle prescrizioni della religione islamica (di maggiormente stretta osservanza rispetto ai resorts turistici), compreso un abbigliamento il meno possibile succinto.
In caso di necessità, ci si potra’ rivolgere al Consolato Onorario a Malé (tel.: 009603342071; reperibilità: 00960 7786773; e-mail male.onorario@esteri.it .).  Si ricorda altresi’ la possibilità di consultare anche l’Ambasciata d’Italia in Colombo, (tel.: 0094112588388, 0094112508418; reperibilità: 0094777488688; mail: ambasciata.colombo@esteri.it ), competente sulle Maldive ancorchè basata in Sri Lanka.

AVVERTENZE
Si consiglia ai connazionali di:
- registrare i dati del proprio viaggio sul portale DOVESIAMONELMONDO;
- tenersi alla larga da manifestazioni e assembramenti di qualsiasi genere durante un’eventuale permanenza a Malé  e negli altri centri abitati;
- adoperare la massima cautela e di tenersi costantemente informati circa le condizioni di sicurezza, seguendo le indicazioni delle Autorità locali;
- attenersi alle leggi ed alle usanze vigenti, mantenendo sempre un rigoroso rispetto delle sensibilità locali, specialmente durante le festività religiose, in particolare in caso di visita nella Capitale Malé oppure di permanenza presso Guest Houses nelle isole abitate da Maldiviani;
- evitare di mangiare, bere o fumare in pubblico tra l’alba e il tramonto, in particolare al di fuori dai villaggi turistici ospitanti, soprattutto nel periodo del Ramadan;
- non effettuare le immersioni al di sotto dei trenta metri di profondità, sono vietate;
- non effettuare la pesca subacquea, è assolutamente vietata;
- non sottovalutare le correnti marine.
- fare attenzione al divieto del nudismo ed al rispetto dei luoghi di culto (moschee) presenti in tutte le isole;
- indossare abiti che coprano spalle e gambe, durante la visita alle isole abitate dai locali.
Si consiglia inoltre di evitare l’importazione di cassette audiovisive o DVD che, essendo soggetti a censura, rischiano di essere trattenute per periodi anche lunghi, dalla dogana aeroportuale.
E’ severamente vietato lavorare senza permesso di lavoro.

NORMATIVE LOCALI RILEVANTI
Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga
Una legge di recente introduzione punisce anche il semplice possesso di minime quantità di sostanze stupefacenti per uso personale, che viene equiparato al traffico di narcotici. Le pene sono severissime e comportano anche l’ergastolo. I processi penali vengono condotti soltanto nella lingua "Dhivehi".
Normativa prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori 
Va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono perseguiti al loro rientro in base alle leggi in vigore in Italia.


Informazioni fornite dal sito www.viaggiaresicuri.it - Ministero degli Affari Esteri.
Relativamente alle informazioni presenti in questa sezione, i singoli viaggiatori sono naturalmente i soli responsabili della decisione di intraprendere il viaggio e delle eventuali conseguenze negative che ne dovessero derivare.

Valido al 16.01.2018, pubblicato il 22.08.2017

Situazione sanitaria

Strutture sanitarie: nelle zone frequentate dai turisti non vi sono malattie endemiche ed in linea di massima vengono adottate nelle grandi strutture alberghiere le normali misure igieniche.
Tuttavia, le strutture sanitarie del Paese non sono paragonabili a quelle europee e risultano del tutto inadeguate per far fronte ad eventuali emergenze. Nella capitale è presente un ospedale di discreto livello a cui ci si può rivolgere, dietro pagamento delle prestazioni, per interventi di non grave entità. Si fa comunque presente che, in caso di gravi incidenti o dell’insorgere di gravi patologie, un’adeguata assistenza si potrà ricevere a Colombo oppure - con tempi di percorrenza più lunghi - a Chennai in India, o, a seconda della natura dell’intervento necessario, a New Delhi o Singapore (a circa quattro ore di volo da Malè).  I turisti non in perfette condizioni di  salute devono tenere presente che in molti villaggi non è presente un medico residente e che eventuali trasferimenti di emergenza nella capitale possono essere rallentati dal fatto che gli idrovolanti volano a vista e solamente nelle ore diurne, mentre il trasporto notturno può avvenire solamente via mare compatibilmente con le condizioni atmosferiche.
Si raccomanda di stipulare prima della partenza una polizza assicurativa che preveda la copertura delle spese mediche e l’eventuale rimpatrio aereo sanitario (o il trasferimento in altro Paese) del paziente.  Si ritiene opportuno segnalare, però, che si sono verificati alcuni casi in cui i malati, pur in possesso di copertura assicurativa sanitaria con compagnie ritenute affidabili, non sono stati trasferiti con la dovuta celerità.
Si suggerisce quindi di accertarsi che l'assicurazione preveda esplicitamente (in casi di emergenza) il tempestivo trasferimento in strutture ospedaliere adeguate, utilizzando con immediatezza il primo velivolo disponibile (privato o di compagnie di linea) per il trasferimento in Paesi vicini o in Italia.
In particolare, tenendo presente gli incidenti anche mortali verificatisi in passato, si sconsiglia il soggiorno a coloro che sono affetti da alcuni tipi di patologie e necessitino di ospedalizzazioni improvvise (malattie cardiopatiche o vascolari, ipertensione, nefropatici, ecc...) ed a donne in stato di gravidanza.

Per i turisti portatori di handicap è consigliabile informarsi sulla presenza di strutture adeguate nell’albergo ove si soggiorna.

Malattie presenti: Negli ultimi mesi è stato registrato un caso di contagio da “Zika Virus”, malattia virale trasmessa dalla zanzara “aedes aegypti”, responsabile anche della “dengue” e della “Chikunguya”.
Per ulteriori approfondimenti  si prega di consultare il FOCUS Zika Virus sulla home page di questo sito.

Avvertenze
Si consiglia di:
• portare con sé una scorta di medicinali di prima necessità come quelli per stati febbrili, mal di testa, problemi intestinali, ecc...
• consumare acqua e bevande solo in bottiglia o lattina, senza aggiunta di ghiaccio. Si ricorda che in zone tropicali è consigliabile un consumo giornaliero d’acqua di circa 3-4 litri (secondo l’attività fisica).
• munirsi di crema solare ad alto schermo protettivo e di prodotti per proteggersi dalle punture di zanzare ed insetti. Le ferite o abrasioni causate dal contatto con i coralli vanno accuratamente disinfettate perché spesso i coralli sono urticanti.
Si sono verificati con frequenza casi di otite dovuti a batteri che si trovano in grande quantità nel plancton dell’acqua del mare.

Vaccinazioni obbligatorie: Un certificato di vaccinazione è richiesto ai viaggiatori superiori di un anno di età provenienti da zone a rischio di trasmissione febbre gialla e ai viaggiatori  che abbiano transitato per più di 12 ore in aeroporti delle zone a rischio.


Informazioni fornite dal sito www.viaggiaresicuri.it - Ministero degli Affari Esteri.
Relativamente alle informazioni presenti in questa sezione, i singoli viaggiatori sono naturalmente i soli responsabili della decisione di intraprendere il viaggio e delle eventuali conseguenze negative che ne dovessero derivare.

Valido al 16.01.2018, pubblicato il 22.08.2017

Viabilita

Patente
Per il riconoscimento della patente italiana occorre espletare delle formalità locali, altrimenti la patente nazionale deve essere accompagnata da patente internazionale (riconosciuto anche mod. Vienna 1968).

Assicurazione auto
Responsabilità civile  obbligatoria.

Documenti per veicoli importati temporaneamente
E' necessario il carnet di passaggio in dogana; ulteriori informazioni al sito  www.aci.it/index.php?id=2090 

Aeroporti:
Male/Hulule

Informazioni fornite dal sito www.viaggiaresicuri.it - Ministero degli Affari Esteri.
Relativamente alle informazioni presenti in questa sezione, i singoli viaggiatori sono naturalmente i soli responsabili della decisione di intraprendere il viaggio e delle eventuali conseguenze negative che ne dovessero derivare.

Richiesta Informazioni